Informazioni

Cosa fa il carbonio per i corpi umani?

Cosa fa il carbonio per i corpi umani?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'elemento carbonio non si trova in una forma pura nel corpo umano, ma piuttosto nei composti all'interno del corpo. Il carbonio costituisce circa il 18 percento della massa corporea e milioni di atomi di carbonio formano le migliaia di molecole praticamente in ogni cellula. Il carbonio è l'elemento base necessario per formare proteine, carboidrati e grassi e svolge un ruolo cruciale nella regolazione della fisiologia del corpo. Anche i composti gassosi e liquidi che contengono carbonio possono influenzare il corpo.

Respirazione cellulare

La respirazione cellulare è un processo attraverso il quale il corpo rilascia energia immagazzinata nel glucosio, che è un composto composto da carbonio, idrogeno e ossigeno. Quell'energia viene utilizzata per produrre adenosina trifosfato, o ADP, che gli scienziati chiamano la "valuta energetica" della cellula. Durante la respirazione, il corpo ossida il glucosio e l'energia viene rilasciata. L'ossigeno nel composto viene ridotto all'acqua, mentre gli atomi di carbonio nel glucosio vengono rilasciati come anidride carbonica.

Il sistema respiratorio

Gli scienziati stimano che un essere umano respira circa 20.000 volte al giorno, grazie ai componenti del sistema respiratorio: naso, gola, trachea, casella vocale e polmoni. L'aria che le persone respirano è costituita da diversi gas, con l'ossigeno più importante per la crescita e l'energia delle cellule. L'anidride carbonica, un gas di scarico, viene prodotta quando il carbonio viene miscelato con l'ossigeno durante il metabolismo cellulare. È possibile, tuttavia, avere troppo o troppo poca anidride carbonica nel sangue. Troppa anidride carbonica può essere associata a condizioni come la sindrome di Cushing, la sindrome di Conn, il vomito grave, la limitazione del flusso sanguigno e i disturbi polmonari. Una quantità insufficiente di anidride carbonica, spesso causata dall'iperventilazione, può irrigidire i muscoli e indurre le persone a diventare tese, ansiose, stressate e persino aggressive.

Carbonio in carbone attivo

Una sostanza a base di carbonio, carbone attivo - particelle molto fini - può salvare la vita. È una sostanza altamente porosa, in grado di legare molte sostanze nocive e spesso viene utilizzata nei pronto soccorso dell'ospedale per il trattamento di overdose di farmaci e avvelenamenti chimici. Viene somministrato per via orale a pazienti coscienti e attraverso un tubo tracheale in pazienti incoscienti. Il farmaco o il prodotto chimico si attacca alla superficie del carbone. Poiché il carbone non viene "digerito", rimane all'interno del tratto gastrointestinale ed elimina la tossina attraverso i movimenti intestinali. Il carbone attivo viene anche usato per ridurre i gas intestinali e trattare i problemi di flusso biliare durante la gravidanza.

Pericolo di monossido di carbonio

Il monossido di carbonio può uccidere. Il gas si forma quando non c'è abbastanza ossigeno per produrre anidride carbonica, essenzialmente quando il carbonio nel carburante non viene completamente bruciato. Il monossido di carbonio impedisce il trasporto di ossigeno nel sangue in tutto il corpo, causando asfissia. L'esposizione al monossido di carbonio può colpire gravemente gli anziani e le persone con malattie cardiovascolari o polmonari. Basse concentrazioni possono causare mal di testa, perdita di allerta, nausea, affaticamento, iperventilazione, confusione e disorientamento. Alte concentrazioni possono causare coma o morte.