Consigli

Il metodo migliore per allungare gli adduttori dell'anca molto stretti

Il metodo migliore per allungare gli adduttori dell'anca molto stretti



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I tuoi adduttori dell'anca compongono le cosce interne. Una seduta o una posizione prolungata in qualsiasi posizione può farli sentire molto tesi e rigidi, il che può essere un po 'doloroso quando si allungano le gambe ai lati. Poiché ognuno ha obiettivi e obiettivi diversi, come il miglioramento delle abilità calcistiche o il recupero da un infortunio all'anca, il miglior metodo di allungamento per gli adduttori dell'anca può variare da individuo a individuo.

Anatomia Funzionale

Gli adduttori dell'anca si estendono dalla parte inferiore dell'osso pelvico alla parte posteriore dell'osso della coscia e alla parte interna del ginocchio. Sebbene la maggior parte dei libri di testo affermi che gli adduttori muovono la gamba verso la linea mediana del corpo - chiamata adduzione - funzionano come freni, controllando la velocità di decelerazione quando calcia o corri, secondo la professionista del fitness Lisa Bonang. Ad esempio, quando calcia un pallone da calcio sul tuo corpo, i tuoi adduttori rallentano la velocità della gamba oscillante che calcia il pallone. Se gli adduttori non riescono a decelerare correttamente, puoi facilmente tirare l'inguine. A causa della sua funzione, il modo migliore per allungare i tuoi adduttori è basato sul movimento per cui ti stai preparando, non solo sull'anatomia.

Tratti diversi, risultati diversi

Lo stretching statico, che mantiene uno stiramento muscolare da 20 a 30 secondi in una posizione, riduce la stimolazione neurale dei muscoli e migliora il rilassamento. Pertanto, questo tipo di stretching dovrebbe essere eseguito dopo un allenamento. L'allungamento dell'inguine di farfalla seduto è un esempio di allungamento statico. Lo stretching dinamico, tuttavia, implica lo spostamento ripetitivo degli adduttori e dei muscoli adiacenti dell'anca e delle gambe all'interno della loro gamma completa di movimento in diverse direzioni. Ciò aumenterà la tua stimolazione neurale ai muscoli, preparandoti mentalmente e fisicamente per lo sport o l'attività imminente. Gli allungamenti del campione includono oscillazioni delle gambe e affondi a orologeria. Sebbene lo stretching statico possa ridurre le prestazioni atletiche e non riduca il rischio di lesioni, può essere utile per gli adulti più anziani e attivi che potrebbero aver bisogno di un tempo di allungamento più lungo, secondo una recensione del 2012 pubblicata su "International Journal of Sports Physical Therapy".

Rotolamento della schiuma

A volte lo stretching non è sufficiente per alleviare la tensione cronica dell'adduttore dell'anca. Darsi un massaggio con un rullo di schiuma può ridurre la tenerezza e la sensazione di oppressione. Mettendo la forza di compressione sulla tenerezza lungo gli adduttori, il rotolamento della schiuma stimola un recettore sensoriale chiamato organo tendineo del Golgi nei tendini muscolari che segnala alle fibre muscolari di rilassarsi, secondo la National Academy of Sports Medicine. Dopo il rollio, esegui allungamenti dinamici per aumentare il flusso sanguigno e l'elasticità dei tessuti.

Sii specifico

Sia che tu stia usando lo stretching statico o dinamico, la posizione del tuo corpo e i modelli di movimento possono influenzare se l'allungamento è benefico o meno. Ad esempio, gli atleti e le ginnaste in pista possono ottenere maggiori benefici allungando i loro adduttori in posizione eretta rispetto allo stretching sul pavimento. Questo si basa sul principio SAID - adattamento specifico alle esigenze imposte - che afferma che il tuo corpo migliora e si adatta specificamente a ciò che ti alleni per fare. Se vuoi migliorare in determinate attività, allenati nella posizione e nei modelli di movimento richiesti dalla tua attività o sport, secondo il fisioterapista e breakdancer professionista Tony Ingram.

Risorse